Skip to main content

Arresto cardiaco: gesti e soluzioni salvavita

Ognuno di noi potrebbe essere testimone di un arresto cardiaco un giorno. Senza aiuto immediato, 9 arresti cardiaci su 10 portano alla morte. Ma con misure semplici e interventi rapidi, il tasso di sopravvivenza potrebbe essere notevolmente aumentato. È importante sapere che i primi minuti sono cruciali. Ma cosa fare se si osserva un arresto cardiaco?

AED3_EV_CPR

Rilevare immediatamente un arresto cardiaco e dare l'allarme  

Cause dell'arresto cardiaco

Quasi il 90% degli arresti cardiaci sono dovuti ad una causa cardiovascolare (malattia cardiovascolare). E secondo i dati dell'Ufficio federale di statistica (UST) del 2017, le malattie cardiovascolari sono in realtà la causa di morte più frequente in Svizzera.  

Nella maggior parte dei casi, l'arresto cardiaco è il seguito di un attacco di cuore. Se un coagulo di sangue entra in una delle arterie del cuore, può causare la fibrillazione ventricolare del cuore. I ventricoli non sono più in grado di pompare efficacemente, quindi il flusso sanguigno si arresta. 

Rilevamento dell'arresto cardiaco  

Possibili sintomi di un attacco di cuore: dolore al petto che può irradiare nel braccio, senso di oppressione, palpitazioni, mancanza di respiro e malessere Tuttavia, a volte il cuore si ferma senza segnali di avvertimento. In questi casi, è importante individuarlo rapidamente ponendosi le seguenti domande: la persona è ancora cosciente e respira?  

Se la vittima è incosciente, non reagisce nemmeno dopo la stimolazione e non respira, si tratta di un arresto cardiaco. Bisogna agire in fretta, perché i primi momenti sono cruciali.  

Informare i servizi di emergenza  

Naturalmente è necessario contattare prima i servizi di emergenza. Descrivere chiaramente la situazione.  Fornite informazioni precise sulla vostra posizione.   

Purtroppo, la maggior parte delle persone coinvolte in una tale situazione si limita ad avvertire i servizi di soccorso. È fondamentale iniziare la RCP il prima possibile.

Eseguire la rianimazione cardiopolmonare (RCP) 

Ogni anno in Svizzera migliaia di persone sono vittime di arresto cardiaco. E anche oggi il tasso di rianimazione è molto basso. Tuttavia, le possibilità di sopravvivenza potrebbero essere notevolmente migliorate agendo in modo rapido e corretto.  

Pertanto, se una persona incosciente non respira, si raccomanda di iniziare immediatamente la rianimazione cardiopolmonare e la respirazione bocca a bocca. Le compressioni e le insufflazioni toraciche devono continuare finché la vittima non respira di nuovo, non riprende conoscenza o finché non arriva il servizio di soccorso. 

Uso del defibrillatore 

L'arresto cardiaco a seguito di fibrillazione ventricolare / disturbo del ritmo può portare molto rapidamente alla morte. Agendo immediatamente con un impulso elettrico, si permette al cuore di riprendere la normale attività ritmica.  

I defibrillatori automatici esterni (DAE) sono dispositivi medici che analizzano il ritmo cardiaco ed erogano una scossa elettrica in caso di fibrillazione ventricolare.  

Esistono diversi tipi di defibrillatori:

  • Automatico: Analisi e shock sono automatici

  • Semiautomatico: lo shock deve essere innescato dall'utente. 

I DAE sono progettati per essere facili da usare, adatti a tutti. Il dispositivo fornisce istruzioni dettagliate: posizionamento degli elettrodi, analisi della frequenza cardiaca e, infine, somministrazione dello shock.  

Alcuni DAE hanno caratteristiche uniche che consentono una migliore gestione dell'arresto cardiaco. Ad esempio, alcuni modelli danno istruzioni molto precise con messaggi vocali e visivi per eseguire la RCP in modo professionale.  

Purtroppo, i defibrillatori esterni non sono ancora prontamente disponibili per l'intera popolazione.  

Come possono agire le aziende, le comunità e le istituzioni pubbliche?  

Un arresto cardiaco può avvenire ovunque, a casa, al lavoro o in un luogo pubblico. Quando si sa che i primi minuti sono cruciali per la sopravvivenza, ci si rende conto di quanto sia importante per tutti coloro che vi sono coinvolti. 

Formazione al pronto soccorso  

Le rianimazioni cardiopolmonari sono semplici ed efficaci se ben praticate. Per questo motivo è innanzitutto necessario che tutti partecipino a un corso di pronto soccorso.  

Noi della Chubb Sicli siamo in grado di offrire una formazione di primo soccorso nella vostra azienda o comunità, con teoria e pratica secondo le raccomandazioni del CRS (Consiglio svizzero di rianimazione).  

Nel giro di poche ore possiamo trasmettere ai vostri team le conoscenze e le tecniche che  salvano la vita:  

  • riconoscere i segnali di arresto cardiaco e altre situazioni di emergenza

  • Eseguire il massaggio cardiaco e l'insufflazione

  • Uso di un defibrillatore 

Apparecchiature DAE facilmente disponibili  

La defibrillazione precoce è un passo essenziale per il corretto trattamento dell'arresto cardiaco. Anche se tutti hanno il diritto di utilizzare un defibrillatore esterno automatico, in Svizzera non ce ne sono abbastanza. È quindi necessario che le aziende, i comuni, gli impianti sportivi, i luoghi pubblici, i centri commerciali, gli ambulatori medici, le case di cura, le terme, le scuole, ecc. si dotino di questi dispositivi fondamentali.  

Per garantire la sicurezza dei propri clienti, dei dipendenti e del pubblico in generale, i responsabili della sicurezza e delle risorse umane di aziende, autorità e organizzazioni devono essere dotati di un defibrillatore.   

Offriamo defibrillatori esterni, come AED 3 oder der AED Plus di ZOLL, che sono potenti, affidabili, facili da usare e garantiti per essere compatibili con i servizi di soccorso professionali e gli ospedali.  

Inoltre, offre un'innovazione tecnologica di supporto reale e attivo al massaggio cardiaco. I DAE ZOLL mostrano in tempo reale se le compressioni toraciche sono alla giusta profondità e pressione. Per ulteriori informazioni sui nostri modelli e le loro caratteristiche, leggete il catalogo su pagina 66.  

Un buon trattamento precoce dell'arresto cardiaco potrebbe prevenire migliaia di morti ogni anno. Comprende l'avviso ai servizi di emergenza, la RCP con RCP e l'uso di un defibrillatore DAE per erogare una scossa elettrica in caso di fibrillazione.  

Esistono quindi due soluzioni relativamente semplici per migliorare significativamente i tassi di sopravvivenza: Addestrare le persone in pronto soccorso ed equipaggiare il maggior numero possibile di posti con defibrillatori automatici.